Votami

web

In classifica

Monday, July 24, 2006

LIBRI - La dama che amò due principi


E rieccomi qua....chiamato a viva voce (^^)...oggi come dicevo già a qualche amico di blog non mi sono ancora ripreso...no il salto tra la natura selvaggia e bellissima dell' Istria (Premantura, la parte più a sud...ultimo campeggio prima della riserva naturale...) e l'afa e il grigiore di Milano ha quasi ucciso il povero samurai...

Ma bando alle tristezze...in ferie oltre a crogiolarmi al sole, fare un sacco di bagni in mare (una media di 6 al giorno) ho letto...tra i vari libri questo di Gabriella Magrini dal titolo "La dama che amò due principi".

Qua posto qualche info.


AUTORE :Gabriella Magrini
EDIZ. :Sperling Paperback, pagg. 248
Euro 11,50

TRAMA:
Questa è la storia di dama Izumi Shikibu, nobile figura di poetessa realmente vissuta alla Corte imperiale giapponese, attorno all'anno 1000. Di straordinaria bellezza e talento, la donna ebbe due potenti mariti, ma soprattutto amò - ricambiata - due principi, due fratelli assai diversi tra loro, che appagarono le esigenze del suo corpo e del suo spirito e che ebbero la sventura di morire ancora giovani. Ormai giunta all'età matura, shikibu decide di allontanarsi dalle vanità del mondo e di farsi monaca buddista, ma prima rievoca la sua eccezionale avventura umana, dominata costantemente dalla ricerca dell'amore, come linfa vitale e fonte d'ispirazione artistica. E mentre i ricordi e le emozioni si avvicendano sulla pagina, la dama viene, a sua insaputa, coinvolta in una congiura di palazzo...

Non so non vorrei esprimere un parere troppo negativo ma sinceramente mi è parso un romanzo stile "Harmony", banale con delle trovate pescate qua e la da altri romanzi più famosi...noioso addirittura in alcune parti...qualcuno di voi lo ha letto ? Magari sono io che non ho saputo cogliere qualcosa di particolare ma mi è sembrato di un piattume che nemmeno un appassionato del Giappone che si leggerebbe tutto sull'argomento ha potuto coinvolgere più di tanto...

5 comments:

dearwanda said...

che sfiga! Pero' consolati, sicuramente in vacanza ci sara' stato di meglio da fare che leggerti questo!!

bunny chan said...

mi fido di te e quindi me lo segno, che così evito di comprarlo!!

Comunque l'importante è che la vacanza sia andata bene...peccato che il rientro sia sempre così traumatico *_*!!

Ciao,
B.

samurai73 said...

Davvero, dopo una vacanza ci si rende conto di quanto poco vivibili siano queste grandi città...

dearwanda said...

che bello, tutto come prima! bentornato samurai!!

samurai73 said...

eheheh grazie Wanda ;)