Votami

web

In classifica

Tuesday, July 04, 2006

LIBRI - SHODO - LA VIA DELLA SCRITTURA


Di recente mi sto interessando sempre in maniera dilettantistica e autodidatta alla pratica dello sho-do (in attesa se possibile di qualche lezione o seminario) , e trovo sempre più similitudini con la pratica della spada (il concetto di mente vuota, la mobilità del polso, l'importanza del Ki e della ripetizione...) forse sono tutte cose che accomunano le attività tradizionali giapponesi...

Tutto è iniziato quando Ale (che ringrazio) mi ha regalato un set da calligrafia cinese composto da 3 pennelli di capra (i più economici) piccoli, un timbro da scolpire, una barra di SUMI (inchiostro) e la pietra SUZURI dove mischiare la polvere di inchiostro e qualche goccia di acqua...oltre a questo ci sono anche una scodellina per l'acqua e un sostegno per i pennelli....

Dopo un piccolo lavoro di bricolage (ho tentato di scolpire l'ideograma stilizzato di vento KAZE) sul timbro con il DREMEL, con modesti risultati si è reso necessario capire come funzionava il tutto e dove reperire carta assorbente e altri pennelli più grandi (per comodità)...e anche un timbro economico fatto meglio del mio eheheh

Ora restava solo il piccolo problema di capire come usarli ! E qui sempre Ale è corsa in mio aiuto e ha trovato in una libreria di Milano molto bella http://www.libreriaazalai.it/ un libro utilissimo con un sacco di informazioni pratiche per principianti che consiglio a tutti:

Autore: NAGAYAMA NORIO
Titolo: SHODO.LA VIA DELLA SCRITTURA
Argomento: SAGGI Casa Editrice: STAMPA ALTERNATIVA
Anno: 1993 Prezzo: 7,75 €


14 comments:

bunny chan said...

Nagayama Norio è uno dei pochi in Italia ad insegnare lo shodo. Fa lezioni un po' dapertutto!

Comunque se vieni a Roma io ti posso rimediare un'insegnante altrettanto brava, la mia ;-)!!

Ciao,
B.

samurai73 said...

Grazie Bunny ! (^^) allora conoscevi l'autore del libro..io non ne avevo mai sentito parlare però ti assicuro che il libro è eccezionale !

ale said...

... grazie per i ringraziamenti ma più che a me vanno alla libreria Azalai, l'unica a Milano specializzata nell'etnico; ma oltre alla praticità di trovarvi i libri di tutto il mondo, è magnifico entrarci, perchè fin dall'ingresso si respira l'atmosfera di paesi lontani e favolosi; inoltre la gentilezza e la competenza delle due signore che lo gestiscono e l'ogettistica (per es. aquiloni in seta cinesi, abitini per bambini africani ecc.) mi fanno sempre perdere il senso del tempo e ogni volta fatico ad uscire senza aver comprato almeno due libri ... uno per me e uno per samurai73 ;-))))

dearwanda said...

Ma quante ne fai? io non pratico nessuna arte tradizionale, sebbene di insegnanti qui ce ne siano anche troppi!

samurai73 said...

Seriamente faccio solo kenjutsu, poi da poco poco ho iniziato a pasticciare con lo shodo, ma se potessi farei tutto ! Beata te che hai un sacco di insegnanti !

Lone Rod & Two Pink Cubs said...

Interessante e interessante anche il testo ... detto da uno che pure con il kenjutsu pasticcia un bel po' ... posso citare il consiglio che mi sento dire più spesso keikokeikokeikokeikokeikokeikokeiko keikokeikokeikokeikokeikokeiko keikokeikokeikokeikokeiko

:D

keikokeikokeikokeiko

samurai73 said...

Eh si ieri sera ho fatto la seconda prova e l'inchiostro è venuto più nero e meno liquido insomma con la giusta consistenza per scrivere...come dice il Saggio "taaaaaaaaaanto keiko" eheheh !
Ps KEIKO = ALLENAMENTO,PRATICA (^^)

Alberto said...

Ciao,
sono ancora Alberto, quello del brodo di api... ;-)
Il post sulla calligrafia è di un po' di tmepo fa, e non so se leggerai anche il mio commento.
Anche a me piace molto shodo, quando ho tempo cerco di pare un po' di pratica, ma parecchio difficile. Se pensi inoltre che io sono mancino e per fare shodo bisogna per forza usare la mano destra...
Conosco il maestro Nagayama; un paio di anni fa l'ho incontrato a Padova, per un seminario sullo shodo, e' davvero bravo e spiega molto bene.
Non so se sia ancora a Padova.
Hai mai provato il FudePen? E' un pennellino con l'inchiostro incorportato, sottile, comodo come una penna e scrive come un pennello.
Il mio sta finendo, devo tornare in giappone a comprarne uno nuovo... ;-)

Alberto

samurai73 said...

Per fortuna il blog mi notifica i nuovi commenti anche su post vecchi ! Ho presente il Fude-Pen...devo averlo postato anche da qualche parte eheheh...
Immagino sia un casino essendo mancini ! Io è da prima dell' estate che non faccio più un po' di prove di calligrafia ma con il caldo non riesco a stare li seduto e concentrato...hehehe

Anonymous said...

Chi è interessato alla pratica dello shodo con il maestro Nagayama può visitare il sito bokushin.org e shodo.it
aa

Anonymous said...

Salve

io mi sto avvicinando allo shodo da qualche giorno e mi piace tantissimo, è una pratica meravigliosa

A Roma conoscete degli insegnanti?

Grazie

chemicalmarty said...

Mi sai spiegare brevemente, cos'è il Ki? grazie!

samurai73 said...

ciao chemicalmarty, il KI è sinonimo di energia,CHI per la cultura cinese è la base di tutte le arti marziali e di molte attività tradizionali.

fadege said...

Segnalo questo nuovo libro:

Norio Nagayama
SHODO
La via della calligrafia
isbn 9788890664335, Index, Modena 2012

VERSIONE APPLE IBOOK INTERATTIVA

Il primo libro digitale interattivo sullo Shodo, la via della calligrafia giapponese, con immagini e video-lezioni del Maestro Norio Nagayama: oltre 100 foto, illustrazioni e haiku; 70 video sui tratti fondamentali e gli esercizi kanji in kaisho; i sigilli, le regole di ortografia dei kanji, i detti dei Maestri. Un manuale per scoprire, conoscere e imparare la scrittura giapponese.

"Questo libro digitale è l'aggiornamento del primo libro che ho pubblicato in Italia. 

Questa nuova forma interattiva di "fare libri" potendo inserire anche video, permette di superare il grosso limite dei libri tradizionali, cioè la mancanza del rapporto diretto con il maestro attraverso il quale osservare il ritmo e imparare l'intuizione e il gesto.

Questo libro, nell'insegnarne i primi rudimenti, è una introduzione alla pratica della calligrafia come pratica di vita, ma può servire anche a chi è interessato a scrivere la nostra lingua e a capire la tecnica della nostra arte."

Nagayama Norio Sensei