Votami

web

In classifica

Tuesday, November 16, 2010

TAO TE CHING IX - Lao Tzu



Impossibile mantenere un vaso pieno,
senza che se ne versi nulla;
meglio sarebbe stato non riempirlo.
Impossibile conservare una lama
affilata all'estremo,
senza che il tagliente si smussi;
meglio sarebbe stato
non affilarla a quel punto.
...
Nessun estremo può essere conservato a lungo.


(TAO TE CHING IX - Lao Tzu)

Mi piace molto questa riflessione, in particolare mi piace il concetto che gli estremi non possono essere conservati, che comunque per quanto noi possiamo desiderarli non sono 'naturali' cioè non sono presenti in natura.

Molte volte rimaniamo frustrati perchè qualcosa nella vita non va come da nostro desiderio, questo perchè vogliamo riempire il vaso senza che se ne versi nemmeno una goccia.

E' come voler imparare un' arte marziale senza faticare...non funziona, ogni cosa ha il suo opposto, e rifacendosi alla dottrina taoista non c'è yin senza yang e viceversa.

Tempo fa per esigenze ho acquistato una macchina utilitaria usata, meno di una settimana fa qualcuno è entrato forzando la portiera in cerca di chissà cosa...superato lo sbigottimento iniziale, ho proprio ripensato a queste parole.

Non mi era mai successo proprio perchè non avevo mai avuto un'auto...pensandola in questa ottica l'arrabbiatura sparisce e tutto sembra in un certo senso facente parte di un ordine naturale delle cose...e non ci si preoccupa più di tanto ecco...in tal senso le perle di saggezza degli antichi possono davvero aiutarci ad eliminare molto dello stress che ci crea la vita moderna.

7 comments:

almacattleya said...

bellissimo pensiero.
Mi fa venire in mente anche un certo senso di purezza intesa come incontaminata.
Eppure il fior di loto nasce dal fango e l'acqua è stagnante e paludosa, ma ha la caratteristica di rimanere limpida.
Quindi è inutile cercare di preservare la proprio purezza non sottoponendola alla vita perché si ha paura che si contamini.

Marco said...

Sono spiacente per il tentato furto con scasso.
Mi stupisce la tua capacità di distacco con cui hai superato la cosa nel migliore dei modi, bravo.
Questa 'via di mezzo' che entrambi studiamo, ma che io dopo molti anni difficilemente riesco ad applicare nella vita reale.

ちいあお

samurai73 said...

x Alma - si hai ragione il paragone con il fiore di loto è azzeccato, tra l'altro un mio insegnante di spada addirittura sosteneva con una metafora Zen che il fiore di loto trae il nutrimento proprio dal fango, e che in un certo senso sono proprio le "batoste" della vita che ci fanno crescere se sappiamo dare un giusto senso alla cosa.

samurai73 said...

x Marco - bhè non credere purtroppo non sono un Illuminato, anzi io ho cercato questa Via proprio perchè mi sono reso conto di non saper affrontare con serenità le prove della vita, credo che chiunque si avvicini ad un percorso marziale/spirituale lo faccia inconsciamente perchè sente una mancanza da colmare.
E come si suol dire l'importante è rendersi conto, è già un primo passo.

Forgeress said...

La mia famiglia per fortuna non ha subito furti o scassi importanti. Solo una volta, in campagna, qualcuno è entrato attraverso una porta falsamente murata (erano solo mattoni a secco per scoraggiare che non hanno però avuto effetto) per rubarci..... un tavolo!!!! Per quanto il bottino non fosse prezioso se non affettivamente (era solo una grande tavolata dei miei nonni contadini, non certo una pregiata manifattura), la sensazione dell'invasione del proprio spazio privato è stata tremenda...

Come avresti reagito se, al posto di uno scasso, avessi subito il furto vero e proprio dell'auto... lo trovo anche peggiore come atto d'invasione :(

samurai73 said...

x Forgeress, sono d'accordo con te, il furto sarebbe stato molto peggio e infatti anche questo pensiero mi è stato di consolazione...
Come dicevo all' amico Marco non sono un Illuminato e non so come avrei reagito credo mi sarebbe servito più tempo per metabolizzare la cosa...

Anonymous said...

Molto bella l'immagine del fiore di loto che cresce nel fango...

Clover