Votami

web

In classifica

Thursday, August 17, 2006

FILM - Mibu gishi den (WHEN THE LAST SWORD IS DRAWN)


ANNO 2003
REGIA Takita Yojiro
SCENEGGIATURA Nakajima Takehiro
ATTORI Nakai Kiichi (Yoshimura), Sato Koichi (Saito),Murata Takehiro (Chiaki), Natsukawa Yui, Nakatani Miki, Miyake Yuji
GENERE Storico

Qualche sera fa ho deciso di regalarmi un tuffo nel giappone medievale, uno di quei bei film del genere jidai geki cioè drammi di "cappa e di spada", ma come accade sempre poi questi film oltre alla spettacolarità dei duelli hanno il pregio di coinvolgere anche l'animo...

Mibu gishi den è la storia di un samurai di Nanbu, una persona dall'animo buono e semplice, che è in realtà un samurai molto abile..ma la sua vera abilità non era quella di uccidere con la spada quanto quella di cambiare le persone e toccare i cuori...

Insomma ancora una volta un regista giapponese riesce a parlare di samurai in modo delicato, poetico e tratteggia la figura di un eroe che è in realtà un anti-eroe ! Io consiglio vivamente la visione di questo film, nonostante gli siano state mosse parecchie critiche definendolo troppo lento e troppo lungo (ma al solito vengono bollati cosi' i film orientali) e anche troppo strappalacrime...bhè secondo il mio parere non è assolutamente cosi' !

Tratto dal racconto "Mibu Gishi Den" (La vita del leale servitore di Mibu) di Asada Jiro, When the Last Sword is Drawn è un film interessante anche dal punto di vista della storia raccontata tramite due flashback incrociati che, partendo da esperienze opposte, evidenzia quella difficile .epoca

4 comments:

ale said...

...direi che forse la prima parte potrebbe risultare meno ricca di patos ma certo la seconda è un capolavoro che riesce anche a commuovere

Musashi said...

Visto e comprato il dvd doppio nel giro delle 24 ore seguenti.
Stupendo.
Consiglio....ma li conoscerei gia....anche Hidden Blade e Twilight Samurai

samurai73 said...

Hidden Blade non lo conosco ! Allora seguiro' proprio il tuo consiglio...

Llancalot said...

E' solo un dettaglio che nulla toglie al film... ma sinceramente, l'unico difetto che ho trovato nel film è stato il personaggio di Kondo Isami... non era una persona anziana e non era sicuramente il tipo di personaggio che viene tratteggiato nel film. E' incredibile che, pur essendo di poco più grande di Hijikata, spesso venga interpretato da attori che definirei... anziani. In fondo aveva appena 10 anni in più di Okita Souji che aveva 24 anni all'epoca della morte.