Votami

web

In classifica

Monday, January 29, 2007

MITI e LEGGENDE - OIWA (OIWA-SAN)


"Oiwa" (Oiwa-san)

L'opera che vediamo nell'immagine è del famoso artista giapponese Katsushika Hokusai, nell'insieme trovo l'immagine grottesca e a tratti anche un po' impressionante...anche se mi riconda lo stile di un manga (^^)...

Ad ogni modo ho scoperto che l'immagine si riferisce al mito di
Oiwa, una povera donna che era stata sfigurata con il veleno al volto dal marito. La donna mori' in preda alla follia e la leggenda narra che essendo uno spirito tormentato si ripresentava sotto varie forme (tipicamente quella di una lanterna di carta) per uccidere il marito e avere cosi' vendetta.

7 comments:

bunny chan said...

Questa immagine è molto famosa e mi piace veramente molto. Fa parte di tutta una sere di spettri e mostri dipinti da Hokusai!

Un bacio,
B.

ale said...

...ti piace questa immagine???? ma bunny chan ho visto immagini moooooolto più belle di questa...che ci trovi di bello???

bunny chan said...

Si lo so! Ci sono sicuramente immagini di hokusai molto più belle e poetiche, ma amando il folklore giapponese, la serie di "mostri" che ha dipinto mi piace un casino ^_^!

samurai73 said...

bunny....avvicina l'orecchio al monitor che ti dico una cosa...Ale è una fifona ha paura dei fantasmi e delle cose di mostri...posso farle vedere solo film per bambini ihihihih (ora mi ucciderà per questo !)

bunny chan said...

La capisco, anche io sono una fifona, e se guardo un film dell'orrore non dormo per giorni...però mi attirano ugualmente un casino!!

Ciao,
B.

ale said...

...ma che fifona...qui si sparla di una super samurai, guerriera e combattiva che affronta tutti i pericoli eheheh...samurai 73 mi ha mostrato certi manga favolosiiiii con delle bellezze unicheeeeeeeeeee...altro che le vecchie bacucche...scusssate l'impertinenza ;-))))

Lamù e Lana said...

Kyaaaaaaaaa(grido giapponese)!
Ho paura.
Anche adesso,prima di fare le opere o i film su Oiwa-san, lo staff vanno alla sua tomba a Sugamo.
La scena famosa è quando Oiwa-san si pettina i cappelli e li perde.