Votami

web

In classifica

Monday, September 18, 2006

SHIATSU


Sabato ho seguito una presentazione di un corso base di shiatsu, e ho trovato decisamente sorprendente questa "arte della salute" che i giapponesi esercitano dagli anni '40 normalmente nelle strutture ospedaliere.

La parola SHIATSU deriva dai termini giapponesi DITO e PRESSIONE, quindi pressione fatta con il dito (pollice) ma anche con gomiti, talloni ecc..ecc...

Da quello che ho capito lo shiatsu permette (sempre rifacendosi al principio cinese dello YING-YANG) di agire sui blocchi energetici che sono la causa di malattie fisiche e psicosomatiche, quindi un buon operatore shiatsu grazie al proprio KI (energia vitale) stimola opportunamente gli TSUBO (punti di pressione) posti lungo i meridiani (secondo la medicina tradizionale cinese il corpo è attraversato da meridiani o linee energetiche) e riesce a riportare un certo equilibrio .

Mi rendo conto che detto cosi' sembra una cosa mistica ma dopo un trattamento (ho fatto la cavia del maestro) ogni scetticismo sullla funzionalità o meno del metodo è scomparso....

Non mi dilungherò a parlare dello shiatsu dato che ci sono un sacco di siti titolati che ne parlano , dirò solo che l'altra cosa che mi ha molto impressionato è che nello shiatsu ritrovo i medesimi concetti che trovo nel kenjutsu, cioè tenere sempre le mani davanti al TANDEN o HARA (sede principale dell'energia del nostro corpo), oppure la posizione di SEIZA...ecc, ecc...

Quindi alla fine mi rendo conto che la grandiosità del pensiero orientale sta nel fatto che i giapponesi sono riusciti a incentrare qualunque attività permeandola con la cultura taoista dello Ying-Yang o dell' In-You per dirla alla giapponese...

2 comments:

bunny chan said...

Vorrei ricordare che la parola shiatsu non si pronuncia "shatsu" come siamo soliti sentire, ma "shIatsu", pronunciando anche la I centrale!!

Ciao,
B.

samurai73 said...

eheheheh hai ragione ! farò sicuramente attenzione a questa nota !