Votami

web

In classifica

Monday, May 29, 2006

LIBRI - Nel Giappone delle donne


Incuriosito dall' articolo relativo a questo libro postato da BunnyChan nel suo blog, mi sono messo anche io a leggerlo !

Il libro di Antonietta Pastore è un saggio sulla figura della donna in Giappone, sui cambiamenti sociali che nel tempo ha avuto in differenti ambiti, quello lavorativo, famigliare, nella società in generale. Poi viene riportato una breve e interessante storia del femminismo in Giappone.

Nel complesso il libro è ben strutturato e scorrevole, scritto bene e mai prolisso, la sensazione che però ho è che non sia obbiettivo al 100%, cioè mi pare che l'autrice si sia fatta una sua idea della figura della donna in Giappone e poi attorno a questa idea ci abbia costruito il libro portando degli esempi anche di sua vita personale come "controriprova" alle sue teorie.

Inoltre in alcune parti mi pare si gridi allo "scandalo" per delle cose che purtroppo sono la norma anche in Italia, ad esempio quando si parla della prostituzione, dello scarsissimo numero di donne nella politica, della scarsa collaborazione dei mariti...

Comunque nel complesso da leggere per tutti gli appassionati del Giappone !

2 comments:

bunny chan said...

Eh già, anche in Italia la situazione non è delle più rosee!! Comunque ti assicuro che il libro non mente riguardo alla situazione donne, forse esagera un po' nel gridare allo scandalo, ma nel complesso la condizione femminile è veramente così come viene descritta!

Naturalmente piano, piano le nuove generazioni stanno cambiando, ma ce n'è di strada da fare! Tra l'altro se lo chiedi ad una giapponese, non ti dirà mai come stanno sul serio le cose...

Ciao,
B.

samurai73 said...

Si si non lo metto in dubbio, di sicuro l'autrice che è anche vissuta in Giappone per molto tempo ha una visione reale delle cose, mi ha fatto anche sorridere quando racconta dello stupore delle donne italiane nel vedere che le giapponesi potevano uscire da sole nei locali...eheheh

Qua con la storia del masculo mediterraneo molti uomini si fanno un bell'alibi !