Votami

web

In classifica

Monday, October 09, 2006

FILM - Ying xiong (HERO)


Ieri sera mi sono rivisto e rigustato un film che personalmente definisco come capolavoro del cinema cinese, si tratta di Ying xiong (meglio conosciuto come Hero) di Zhang Yimou.

Pur non amando troppo lo stile di spada cinese (preferisco in assoluto quello giapponese) devo ammettere che questo film cattura per moltissimi aspetti, primo fra tutti l'uso del colore abbinato ai sentimenti umani, ma anche a mio avviso ai 5 elementi che tanto ricorrono nel pensiero tradizionale cinese e orientale in senso generico ;affasciante anche il rapporto arte della spada e arte della calligrafia...o il concetto di amore oltre la morte, insomma ci sono davvero moltissimi spunti di riflessione..

E non ultimo il messagio di fondo assolutamente non banale per un film classificato come genere d'azione, un messaggio assolutamente pacifista ricordate la frase "sotto lo stesso cielo" ? Dove resta più coraggiosa la scelta di risparmiare piuttosto che togliere la vita, ecco quindi come dovrebbe essere un vero eroe , praticamente al contrario dei film occidentali dove il "cow-boy" per l'occasione trucida a tutto spiano ricevendo poi onori e glorie e perchè no le grazie di qualche bella fanciulla !

Per chi ancora non lo avesse visto mi sento di consigliarlo caldamente !

Ma vediamo qualche dato sul film :

Titolo originale: Ying xiong
Nazione: Hong Kong/Cina
Anno: 2002
Genere:Azione
Durata: 93'
Regia: Yimou Zhang

Trama:
In epoche assai lontane, la Cina era divisa in sette regni, ognuno dei quali combatteva per la supremazia, costringendo la popolazione a sopportare morte e sofferenza. Il regno di Qin era il più determinato. Il suo re, ossessionato dall'idea di diventare il primo imperatore cinese, era continuamente oggetto di attentati messi in atto da assassini provenienti dagli altri sei stati. Fra i tanti però, quelli che lo preoccupavano di più erano Spada Spezzata, Neve che vola e Cielo. Sconfiggere i tre killer era un'impresa quasi impossibile, tanto che il re di Qin non esitò a promettere denaro, potere, gloria e un'udienza in privato a chiunque ci fosse riuscito. Un giorno giunse a palazzo un enigmatico sceriffo, Senza Nome, che recava con sé le armi dei tre sicari. Il re lo ricevette con tutti gli onori e volle ascoltare dal valoroso guerriero come aveva sconfitto i malvagi assassini. Senza Nome iniziò a raccontare la sua storia: descrisse i tanti anni passati ad allenarsi con la spada, il violento scontro avuto con Cielo e l'inganno che aveva ordito per sconfiggere Spada Spezzata e Neve che vola. Alla fine del racconto il re di Qin gli racconta la sua versione dei fatti e nulla si dimostra essere come era apparso fino a quel momento...

7 comments:

Lone Rod & Two Pink Cubs said...

E' piaciuto anche a me, come sai anche io preferisco di gran lunga la spada giapponese e i combattimenti chiamati di fantasia (o di spirito?) del film mi risultano fin troppo fantasiosi (anche "La Foresta dei pugnali volanti" non scherza niente).

Condivido ... "sotto lo stesso cielo" mi e' piaciuto molto e mi e' parso di cogliere una presa di consapevolezza del re nel momento in cui la prende anche il Maestro Senza Nome ... che ne pensi ?

samurai73 said...

si di sicuro è come dici, la consapevolezza matura in entrambi man mano che il dialogo prosegue !

Anonymous said...

ciao samurai sono nataly originale come idea quella di riprodurre con il das il sushi x ora ho messo in vetrina la barca in legno quella che usano come piatto da portata ho aggiunto altri accessori per preparare il sushi stuoie alghe wasabi ecc ecc...e per cucinare giapponese o cinese come il cestino di bambù x cucinare al vapore la piastra.cmq devo provare a fare come hai detto tu chissà che nn attiro veramente ancora più clientela grazie :-)

samurai73 said...

Ciao Nataly, di sicuro farai un bellissimo negozio !

Lone Rod & Two Pink Cubs said...

... mi ero dimenticato di dire: alla Fede (cucciola 1) invece e' piaciuto moltissimo perche ci sono delle ragazze bravissime con la spada !!!! e un pochino anche perche il Maestro Senza Nome ha il mio stesso taglio di capelli !!!

Lo stesso motivo (capelli esclusi) vale anche per la foresta dei pugnali volanti e pure per la tigre ed il dragone !!! in questi due casi, poi, c'e' pure qualche scena d'amore ...

@Nataly ... hai un negozio o un ristorante di cucina giapponese/cinese a Milano ?

samurai73 said...

(:o) il tuo stesso taglio di capelli ?!?!?!? AHAHAHAHAHA MITICO ROD !!!!

Dai Nataly dicci dove si trova il tuo negozio ! (^^)

bunny chan said...

Uno dei miei film preferiti!

Baci,
B.