Votami

web

In classifica

Thursday, September 15, 2005

ANIME - JEEG ROBOT D'ACCIAIO


Dopo il capolavoro di Atlas Ufo Robot, lo sceneggiatore giapponese Go Nagai nel 1975 scrive la storia di "Kotetsu Jeeg" che da noi prenderà il nome di Jeeg Robot d'acciaio, quando nel 1979 verrà trasmesso sulle varie emittenti televisive private. Venne prodotto dalla Toei Daga e la serie sarà costituita da ben 46 episodi.
La storia di Jeeg Robot d'acciaio inizia con la presentazione del personaggio principale: Hiroshi Shiba, pilota di formula 1 e campione in Giappone di questa disciplina, che rimanendo illeso dopo un violento incidente nelle gare, fa intuire di essere dotato di particolari poteri sovraumani.

Ma quale è il segreto di Hiroshi? Suo padre l'archeologo e scienziato prof. Shiba, anni prima, durante alcuni scavi in Giappone, aveva trovato una campana appartenuta a una antichissima civiltà scomparsa che aveva avuto una evoluzione tecnologica di gran lunga superiore alla nostra. Nella campana erano presenti alcune scritte che attestavano l' imminente ritorno di questa civiltà sulla terra del Giappone, dopo un letargo millenario. Accadde che il figlio Hiroshi ancora bambino, a causa di una violenta esplosione rischiò di perdere la vita. Suo padre cercò di salvarlo facendo uso di quel particolare ritrovamento, del quale aveva individuato le grandi potenzialità. Grazie alle tecniche del suo laboratorio, riuscì a rimpicciolire la campana e a inserirla nel petto di Hiroshi, che grazie a questo, acquistò dei poteri elettromagnetici che lo resero indistruttibile. Trascorsi 25 anni dal ritrovamento della campana (l'epoca in cui si svolgono gli avvenimenti), si avvera la profezia e quindi il popolo della regina Himika, chiamato Aniba e composto da una moltitudine di mostri, rivendica il diritto di proprietà sul suolo giapponese. Ma all'appello manca la preziosissima campana che racchiude diversi segreti. Una volta che capisce che tutto ciò è in mano al prof. Shiba invia i suoi soldati nel tentativo di catturalo, ma accidentalmente il professore cade da un baratro senza rivelare il suo segreto agli Aniba. Viene recuperato in fin di vita dalla sua assistente Miwa che lo porta da suo figlio Hiroshi, il quale aveva appena vinto una gara di formula 1. Il prof. Shiba prima di morire consegna a Hiroshi un paio di guanti e una collana con appeso un ciondolo. Questo ciondolo gli servirà per comunicare con un cervello elettronico dentro il quale è stata trasferita la coscienza dello stesso prof. Shiba, che di volta in volta gli darà i consigli su come muoversi e comportarsi. I guanti non sono altro che degli attrezzi tecnologici in grado di sfruttare le sue capacità elettromagnetiche che gli consentiranno di trasformarsi da prima in un umanoide e in seguito (dopo una capriola nell'aria) nella testa di Jeeg il robot d'acciaio, al fine di fronteggiare il terribile esercito dei mostri Aniba. Per completare la trasformazione nel gigantesco robot, Hiroshi ha bisogno degli altri componenti come braccia, gambe ecc... che ogni volta gli dovranno essere lanciati dal veicolo spaziale di Miwa chiamato Big Shooter. Grazie alla sua forza eletromagnetica tutti i componeti verranno collegati alla testa di Jeeg il robot d'acciaio, che sarà pronto per il combattimento contro i mostri Aniba, che la Regina Himika riesce a creare dalla roccia. Himika è decisa a debellare gli umani in quanto in un lontano passato, furono loro la causa del massacro dell'antica popolazione Aniba, che per sopravvivere fu costretta a ibernarsi e a rinchiudersi nelle viscere della terra, sotto la protezione della preziosissima campana. Ma Himika fa un errore gravissimo, una volta venuta a conoscenta del segreto di Hiroshi e della campana, invoca il potentissimo Imperatore delle Tenebre che anzichè ringraziarla, la uccide per prendergli il trono e in questo sarà coadiuvato dal generale Flora. L'Imperatore delle Tenebre si dimostra essere un avversario ancora più ostico e sanguinario della precedente regina. Ma Jeeg il robot d'acciaio riesce sempre a sconfiggere i suoi fedeli ministri quali Ikima e Mimashi. Chi riuscirà a dargli filo da torcere è il generale Flora, una donna molto bella che però capirà la malvagità dell'Imperatore e alla fine aiuterà Hiroshi. Le armi di Jeeg il robot d'acciaio comunemente usate in battaglia sono: il maglio perforante, cioè un pugno che si stacca dal braccio di Jeeg e che riesce e perforare l'armatura dei nemici, a volte può essere anche doppio quando i pugni sono due. C'è poi il potentissimo raggio protonico che fuoriesce dalla pancia, in grado di sgretolare la materia. Oltre a queste armi Jeeg possiede tutta una serie di componenti che possono sostituire i suoi arti in base alle esigenze della battaglia, come i missili perforanti che gli consentono di volare, il bazooka spaziale, gli scudi rotanti, un cavalllo che lo trasforma in un centauro chiamato Antares ecc... A stemperare le vicende drammatiche della storia ci pensano Pancho e Don, due rivali di Hiroshi nelle corse automobilistiche e che adesso sono pronti a confrontarsi con lui con un robot di loro costruzione chiamato Mechadon, il quale però, finirà sempre col mettersi nei pasticci. A dire il vero, in qualche occasione è riuscito anche dare un preziosissimo aiuto a Jeeg il robot d'acciaio. Dopo varie avventure e duri combattimenti fra Jeeg e i mostri Aniba, si arriverà alla resa dei conti e allo scontro finale tra Jeeg Robot e l'Imperatore delle Tenebre che per l'occasione si trasformerà in un mostro gigantesco. Nonostante le difficoltà iniziali, vista la forza del nemico, Jeeg riuscirà a sconfiggerlo grazie ai suoi componenti ipertecnologici. Resta solamente da aggiungere che la forma del robot richiama le fattezze dell'armatura indossata dai samurai, soprattutto l'elmo, questo a testimonianza ancora una volta dell'amore del popolo giapponese per le tradizioni.

7 comments:

sichelgaita said...

Complimenti hai condensato alla perfezione 46 punate dell'anime in poche righe!
Sichelgaita.
P.S. Ad essere sincera io avevo un debole per Goldrake, o meglio Actarus! Ricordi d'infanzia.

samurai73 said...

Eh tutti gli anime dei primi anni 70 si può dire siano stati dei capolavori ! E ce li portiamo ancora adesso nel cuore ! Mitico Goldrake e poi Mazinga, Fantaman, Megaloman dove li mettiamo ?
Ma anche Heidi, Peline Story,Anna dai Capelli Rossi, Lady Oscar !

sichelgaita said...

Devo essere critica: ormai i cartoni di un tempo non ci sono più, almeno in Italia, cosa sono questi Pokemon, Digimon, ma dico abbiamo dimenticato le belle scene di Candy Candy, Lady Oscar, e poi l'uomo tigre, nonostante a quel tempo fossi una bambina mi piacva tanto vedere Naoto Date che le dava di santa ragione al cattivo di turno.
Ah, i bei cartoni di una volta!
Sichelgaita.

AzukiBoy said...

Wowww!!! Kotetsu Jeeg è sempre stato per me un grande eroe!!!! Ho appena comprato il DVD con il film realizzato in Italia mettendo insieme i pezzi più belli!!!

Mr. Diego said...

C'è da dire che Actarus e Hiroshi condividevano da noi lo stesso doppiatore, ovvero il grande Romano Malaspina.

Ale said...

Ciao!Direi che jeeg è uno dei miei preferito. A tal proposito ho realizzato un jeeg robot in 3D, un anno fa. Se ti interessa vai su questo link dove ho postato una renderizzazione.

http://www.flickr.com/photos/alewora/126568495/in/set-72057594104003141/

samurai73 said...

Bellissimo ! Complimenti è molto realistico !