Votami

web

In classifica

Monday, November 14, 2005

FIABE e LEGGENDE - Sayuki


E’ una delle più famose (se non la più famosa in assoluto), leggenda Zen cinese. E’ stata infatti trasposta da una miriade di manga ed anime. Scritta da Wu Cheng'ne narra del mitico scimmiotto di pietra,così chiamato perchè duro come la pietra e nato appunto da un masso millenario sul monte Kakazan. Sun wu kung (o come maggiormente conosciuto Son Goku) ,che significa "Sun l'acrobatico", appena nato si autoproclama re delle scimmie e grazie agli insegnamenti di un vecchio saggio imparerà a mutare forma, creare copie di se stesso e usare la nuvola kinton per viaggiare. Nonostante i suoi grandi poteri non si accontenta e si reca al palazzo del re Dragone per farsi consegnare il Nyoibo, un bastone capace di allungarsi praticamente all'infinito. Il periodo di allenamento per diventare più forte durò ben sette anni ed al suo ritorno a casa trovò il modo di mettere subito in pratica quanto imparato perchè i suoi sudditi erano minacciati da dei demoni, ma grazie alla sua immensa forza e poteri acquisiti se ne liberò senza problemi. Con l'andare del tempo però Goku divenne prepotente verso le altre scimmie, così tanto da farsi accorgere dal Re del Cielo che per distoglierlo e renderlo più responsabile decide di affidargli la sorveglianza delle sue stalle. Questo però non portò a nessun risultato positivo, tanto che lo scimmiotto cominciò a commettere anche nefandezze e nemmeno l'intervento diretto del figlio dell'Imperatore bastò a placarlo e riportarlo all'ordine. Visto che la situazione degenerava e vista la pericolosità di un essere così potente, Buddha stesso decise di sfidarlo e Son Goku accetta. Grazie ad un trucco l'Illuminato riesce ad imprigionare lo scimmiotto in una montagna e lo lasciò lì a meditare sulle sue azioni. Dopo 500 anni il bonzo Tripitaka lo libererà ma a patto che Goku lo segua e lo aiuti nel suo viaggio verso l'India alla ricerca delle pergamene originali e complete dei Sutra. Anche se in un primo tempo accetterà, lo scimmiotto tenterà comunque di fuggire, ma il bonzo gli donerà una coroncina d'oro spacciandola per un regalo ma una volta indossata (a comando di Tripitaka) l'oggetto gli procura dolori atroci richiamandolo così all'obbedienza. Durante il loro viaggio il prete buddista e lo scimmiotto saranno affiancati da una divinità decaduta diventata demone dalla testa di maiale (porcello delle otto astinenze) di nome Hakkai e da un alchimista di nome Sagojo che verrà in seguito trasformato in un mostro di sabbia. Gli ultimi ad unirsi alla compagnia saranno i demoni Ginkaku e Kinkaku. Alla fine i nostri eroi riescono a raggiungere le terre di Tenjiku grazie al magico ventaglio di Bashoosen e recupereranno così i sacri testi.

Molti sono i manga ispirati a questa leggenda, tra questi ricordo molto bene "The Monkey", la scimmietta Monkey.

4 comments:

izzuzzu said...

...io ho anche un fumetto di Manara che si chiama, appunto "lo scimmiotto", e racconta di son goku...

ale said...

madonna mia...e perchè è la favola più famosa? a me sembra orribile, non c'è romanticismo, poesia, amore ma solo brutture e demoni mihhhhhhhhhh

samurai73 said...

x izzuzzu, davvero ??? Non sapevo che anche Manara si fosse ispirato al personaggio di son goku ! Ma è un fumetto recente ?

x ale, come ti dicevo per te vanno bene solo le favole dai 3-5 anni ahahah sei troppo piccola per queste cose ! AHAHAH

Warelord said...

Effettivamente i manga ispirati a questa leggenda sono molti..oltre il già citato "The Monkey" e l'ormai abusato "Dragonball" si può ricordare anche il vecchio "Starzinger" o anche il + recente "InuYasha"