Votami

web

In classifica

Wednesday, February 01, 2006

KIMEKOMI-NINGYO


Oggi volevo continuare a parlare di bambole, però senza argomenti inquietanti eheheheh...

Uno dei tipi più interessanti e degne di nota è sicuramente il KIMEKOMI-NINGYO denominato cosi' in base alla tecnica di realizzazione:

Queste bambole sono realizzate utilizzando una base (la forma del corpo) realizzata con segatura di legno di Paulownia, compattata con una mistura di fibra di juta e colla di riso.

Questa forma di base ha delle scanalature che servono per posizionare i bordi dei lembi di stoffa (broccato di seta solitamente) che costituiranno il vestito della bambola.


La testa e le mani sono invece realizzate a parte e dipinte a mano (idem per i vari accessori: ombrelli, armi…).

L’origine delle bambole realizzate con la tecnica Kimekomi risale ai primi del 18 sec. e pare che il loro inventore fu un monaco del tempio di Kamo a Kyoto, chiamato Tadashige Takahashi, che realizzò delle bambole utilizzando avanzi di legno di salice e scampoli di stoffe utilizzate nelle festività religiose (kamo-ningyo).

2 comments:

bunny chan said...

Carine queste bambole!! Le avevo viste, ma non conoscevo il loro nome.
Tra l'altro a Natale una mia cara amica mi ha regalato una palla come quella che si vede nell'immagine, fatta proprio da lei...l'interno però non era in segatura di legno, ma polistirolo!

Ciao,
B.

samurai73 said...

Immagino sia davvero bella ! Ma quindi è una palla diciamo in stile patchwork ? A me ricorda molto quello, ma con stoffa giapponese o italiana ?
Io ho a casa un rotolo (non molto grande) di stoffa giapponese regalatomi da Ciko (che aveva acquistato in un mercatino dell'antiquariato) e devo ancora decidere come impiegarlo, se farci un OBI per iaido...ecc
Il fatto è che non oso tagliarlo perchè non vorrei fare un pasticcio ! Magari faccio una foto e lo posto sul sito accettando consigli e suggerimenti da te e Barbie che mi sembrate esperte in materia !