Votami

web

In classifica

Tuesday, June 06, 2006

LIBRI - KITCHEN Banana Yoshimoto


Titolo originale: Kitchin
Composto nel: 1988
Tradotto in Italia da: Giorgio Amitrano
Contiene:Kitchen
Plenilunio (Kitchen 2)
Moonlight shadow

"Non c'è posto al mondo che non ami più della cucina..." Così comincia il romanzo di Banana Yoshimoto, Kitchen, pubblicato con grande successo in Italia in prima traduzione mondiale da Feltrinelli (1991). E' un romanzo sulla solitudine giovanile. Le cucine, nuovissime e luccicanti o vecchie e vissute, che riempiono i sogni della protagonista Mikage, rimasta sola al mondo dopo la morte della nonnna, rappresentano il calore di una famiglia sempre desiderata. Ma la grande trovata di Banana è che la famiglia si possa, non solo scegliere, ma anche inventare. Così, il padre del giovane amico della protagonista Yuichi può diventare o rivelarsi madre e Mikage può eleggerli come propria famiglia, in un crescendo tragicomico di ambiguità. Con questo romanzo, e il breve racconto che lo chiude, Banana Yoshimoto si è imposta all'attenzione del pubblico italiano mostrando un'immagine del Giappone completamente sconosciuta agli occidentali, con un linguaggio assai fresco ed originale che vuole essere una rielaborazione letteraria dello stile dei fumetti manga.

Questo è il commento che si trova dietro al libro nell'edizione Feltrinelli, in tutta sincerità era da molto tempo che sentivo parlare di questo libro ma spesso non acquisto i libri che hanno successo di pubblico perchè alla fine non mi convincono mai al 100%....però poi non ho resistito e mi sono letto questo libriccino in 2 giorni circa; alla fine non riesco a dare un commento totalmente positivo dell'opera. Mi rendo conto che non posso paragonare tutto al mio adorato scrittore Kawabata...ma mi pare che mentre il primo racconto sia brioso e accattivante (geniale l'amore quasi morboso per la cucina !) nonostante si parli di morte e solitudine, gli altri due siano monotoni, piatti e ripetitivi.

Della stessa autrice ho acquistato "Tsugumi" e prima di formulare un commento definitivo vorrei leggere anche quest'opera forse un po' meno famosa...

Voi l'avete letto, vi è piaciuto Kitchen ?

6 comments:

bunny chan said...

Io non amo la Yoshimoto, ma ho letto parecchi suoi libri! Tra tutti questo Kitchen non mi era dispiaciuto! Per il resto io trovo tutti i suoi romanzi piatti e ripetitivi!!

Ciao,
B.

samurai73 said...

'acc se questo era il migliore...eheheh

BishG said...

sono d'accordo con te, io l'ho letto ma ho apprezzato soprattutto il primo racconto!

Sakumi said...

Kitchen è stato il secondo libro della Yoshimoto che ho letto, circa 4 anni fa.. e ricordo che mi era piaciuto abbastanza... Ho letto tutti i suoi libri ed il mio preferito è Amrita. Ciò che mi annoia è la descrizione dei paesaggi, a volte troppo dettagliati... preferisco il racconto di vicende o la descrizione dei profili caratteriali tipici della scrittrice. Tsugumi è molto bello, di solito lo consiglio, così come Arcobaleno, Lucertola, Sonno profondo...

Anonymous said...

Non ho letto tutti i libri della Yoshimoto, ma Tsugumi è sicuramente quello che mi è piaciuto di più.
Forse per il suo carattere agro dolce...e poi perchè credo che Tsugumi sia un personaggio fuori dai soliti cliché...così viva e forte, ma allo stesso tempo fregilissima.
Eli^^

samurai73 said...

Ho iniziato da poco a leggere Tsugumi...sicuramente come dici tu il personaggio è molto originale...(^^)